Voto

9
 

Il nuovo, sorprendente album dei New Order, Music Complete, risente fortemente del passato della band, ma al contempo lo trascende: è un’innovativa sintesi di tutte le sonorità sperimentate nei precedenti lavori.

Singularity viene aperta proprio da suoni freddi e psichedelici tipici dei Joy Division e dei primissimi New Order, che vanno gradualmente a sovrapporsi a melodie sperimentali in linea con il techno-pop di Technique, uscito nel 1989.
Soprattutto in Plastic e Unlearn This Hatred – prodotta, come Singularity, da Tom Rowlands dei Chemical Brothers – l’elettronica colpisce forte come una mazzata sui denti, tanto attuale quanto ricca di sofisticherie dal forte sapore new wave. Mentre Restless e Academic amalgamano il synthpop a un rock leggero e a chitarre dai bellissimi riverberi.
Ma, colpo di scena, in Stray Dog è la profonda voce di Iggy Pop a recitare il testo-poesia scritto dal cantante della band (Bernard Sumner). Questo brano, insieme a Superheated – il featuring pop con Brandon Flowers, cantante dei Killers –, dà un tocco finale all’ultima, variegata opera d’arte dei New Order.

L’eleganza dei ricercati suoni sintetici viene richiamata anche dalla copertina dell’album, creata da Peter Saville, le cui essenziali figure geometriche ricordano quelle dei tableaux di Piet Mondrian.

Federica Romanò