Voto

7

Dopo il fortunato esordio del 2015, Young Rich Nation, e il singolo con Drake, Versace, che li hanno portati direttamente sul trono dei protagonisti della scena trap americana, i Migos tornano ai microfoni per far prepotentemente sentire al pubblico la loro Culture.

Questa volta la storia si fa seria: a partire dall’elegante copertina, frutto del grafico nostrano Moab, la tracklist è un crescendo di hype e qualità. Quavo, Offset e Takeoff, dopo aver inserito hit già di successo come Bad and Boujee, coinvolgono nel lavoro personaggi importanti quali Travi$ Scott, Gucci Mane e 2 Chainz. Carichi ed esuberanti, i Migos sanno raccontare il fatto loro: “Hold up, get right witcha (I’ma get right witcha) / Bad bitches, fuck ‘em then dismiss em (bad, woo) / I ain’t really here to take no pictures (flash) / Middle finger up, fuck the system (fuck ‘em)”.

“The Beatles of this generation”, soprannominati così dallo stesso Donald Glover (o meglio, Childish Gambino), che li ha inseriti nel cast della serie televisiva Atlanta, i Migos arrivano con i loro potenti bassi nelle cuffie e nelle casse dei club, decisi a far ballare proprio tutti.

Anna Laura Tiberini