Dopo le due date di Roma, gli Arctic Monkeys sbarcano a Milano per un concerto andato soldout da mesi che esalta una folla gremita e caldissima. Nella performance dirompente dei ragazzi di Alex Turner – che attrae su di sé le luci della ribalta per tutta la durata del live – trovano spazio più brani del nuovo disco Tranquillity Base Hotel & Casino, accolti tuttavia dal pubblico con meno entusiasmo rispetto alle grandi hit dei precedenti lavori in studio.

Di fronte alla monumentale scritta “Monkeys” che campeggia luminosa come un’insegna di un hotel su un palco sobrio e tenebroso, lo spettacolo si apre con il singolo Four Out Of Five, cantata a squarciagola dalla folla in delirio. I brani si susseguono alternando momenti esplosivi (Brianstorm, Arabella, Pretty Visitors) e melodie del nuovo album. One Point Perspective, Tranquillity Base Hotel + Casino e Batphone sembrano non essere ancora entrati nel cuore del pubblico, che ascolta attento e affascinato l’esecuzione esemplare della band di Sheffield.

L’unica sorpresa della serata è She Looks Like Fun, con l’ospite d’eccezione Cameron Avery – bassista dei Tame Impala e opening act della serata. Il finale è esuberante: The View From The Afternoon e R U Mine? mandano in delirio il pubblico già oltremodo eccitato e gli danno la più bella buonanotte di sempre.

Riccardo Colombo