Voto

7
 

Il lavoro più introspettivo di uno dei cantautori meno appariscenti del panorama internazionale.

B’lieve I’m Goin Down… è una somma perfetta: stoner (All in a Daze Work), blues (Wheelhouse), folk alla Simon and Garfunkel (Stand inside), polveroso quanto basta, e incisivo in modo laconico.

Il sesto album del trentacinquenne guitar hero ex membro dei The War On Drugs colpisce, in modo profondo, e soprattutto indolente.

Christopher Lobraico