Voto

9
 

Il veterano documentarista Frederick Wiseman torna a esplorare la società statunitense e le sue istituzioni presentando in concorso alla 74esima edizione della Mostra del cinema di Venezia il documentario Ex Libris: New York Public Library.

Scandagliando in 190 minuti le numerosissime attività della biblioteca pubblica di New York (e dei suoi 92 distaccamenti) tra corsi di informatica, riunioni del consiglio d’amministrazione, gruppi di lettura, incontri e attività didattiche per bambini, Wiseman fa di quei luoghi un organismo vivente e pulsante, capace di assorbire in sé la vita culturale di un’intera comunità e delle persone che la abitano.

Nell’istituzione Wiseman scorge l’uomo, ed è sugli uomini che indugia il suo sguardo lucido e raffinato ma penetrante. Questioni scottanti come l’integrazione razziale, l’inserimento in società di persone disabili, la disoccupazione e l’abbandono scolastico affiorano con naturalezza e proprio perché non invocate acquisiscono maggiore forza.

La sapiente incastonatura delle sequenze interpella tutti senza escludere nessuno. Ogni dettaglio acquista senso nel quadro di una totalità estremamente organica e proprio la straordinaria democrazia delle inquadrature – riflesso della democrazia dell’istituzione biblioteca – rende omaggio alla comunità cittadina qui protagonista.

Giorgia Maestri